Libia

Tuonano i cannoni scendono le bombe si alza un polverone urla di una madre pianto di bambini si confondono con l’eco degli spari urla di feriti carni straziate sotto macerie bombardate esodo di masse si trovano ai confini scappano dalla morte ignare del loro destino li braccano i soldati comandati dal tiranno la nato che bombarda in nome della pace assassini autorizati dal divino petrolio.

Leo

 

 

 

Albania

 

COME L’ALBA TI SEI DISSOLTA

E’ RIMASTA SOLO L’AQUILA A PROTEGGERTI

LA NOSTRA PRIMAVERA E’ GIA’ FINITA

PRIMA REGNAVA ENVER HOXHA

ERAVAMO UNITI PATRIOTI

ORA GOVERNA SALI BERISHA

E L’ALBANIA E’ RISORTA…

TI PORTO NEL CUORE

AQUILA SELVAGGIA

 

TOMMY E LEO